Anteprima: Dove vai, Bernadette? di Maria Semple

 

bernadette 1Titolo: Dove vai, Bernadette?

Autore:  Maria Semple
Traduttore: P.A. Livorati
Editore:  Rizzoli
Prezzo: 18,50 €
Data di uscita:  24 aprile 2014
Genere: Romanzo p
Pagine:  378p

 

E se tua madre all’improvviso fuggisse senza lasciare traccia? Come reagiresti, dal momento che hai solo quindici anni? Questo è ciò che accade nel divertentissimo Dove vai, Bernadette?, alla brillante Bee Branch, una ragazzina di Seattle destinata alle migliori prep school americane che, improvvisamente, vede turbato il fragile equilibrio familiare proprio dalla scomparsa della madre, Bernadette Fox. Bee cerca di scoprire dove sia assieme a suo padre padre Elgie, super manager della Microsoft – dove studia futuristiche applicazioni di un software all’avanguardia – , ma approfondisce le sue indagini da sola. Per rintracciare la mamma, Bee raduna tutta la sua corrispondenza via email e qualsiasi tipo di documento la riguardi, compresi dei file dell’FBI sulla scomparsa della donna. La vicenda, raccontata in modo ironico e dissacrante, non segue una classica linea narrativa, ma  attraverso queste lettere e documenti attraverso i quali noi lettori riusciamo a ricostruire cosa è successo a Bernadette  nel periodo precedente alla sua scomparsa.

Bernadette Fox, è un’ elegante signora piuttosto anticonformista odiata dalle altre mamme borghesi della sua scuola, ma che risulta un personaggio estremamente fascinoso per noi lettori. Indossa sempre occhialoni da diva ed è dotata di una tagliente ironia. Non le piacciono gli incontri genitori -professori e si disinteressa alla pulizia della casa. Non partecipa alle iniziative organizzate dalle altre mamme. Adora sua figlia, e quando Bee chiede ai genitori una vacanza premio in Antartide, la nostra Bernadette cerca in ogni modo di organizzarle un soggiorno perfetto. Solo che i suoi nervi crollano.

Ma cosa sappiamo di Bernadette che ci può aiutare a ritrovarla? Dopo una brillante carriera come architetto – ha vinto persino il prestigioso MacArthur Genius Grant – , la nostra ha smesso di esercitare la sua professione a seguito della nascita di Bee, quando la famiglia si è trasferita da Los Angeles a Seattle e suo marito Elgie si è dedicato completamente al lavoro alla Microsoft.

Bernadette da quel momento ha ridotto ai minimi termini ogni contatto con il mondo esterno, in particolare con le sciatte mamme borghesi di Seattle già citate. Ma perché proprio quando si getta nei preparativi del viaggio a cui dovrebbe prendere parte tutta la famiglia, le cedono i nervi? Perché scompare? Con l’aiuto di Bee riusciremo a risalire persino al misterioso segreto che sua mamma nasconde da più di vent’anni.

Il libro è ricco di sorprese, divertentissimo e narrato in modo brillante e originale. È un po’ come indagare e allo stesso tempo curiosare nella corrispondenza privata di Bernadette con l’aiuto di sua figlia, la persona che la ama di più al mondo. Il rapporto madre e figlia è al centro di questo romanzo, ed è tutt’altro che tormentato. Le due sono molto legate e questo rende ancora più inspiegabile agli occhi di Bee, che comunque indaga con acume senza mai scoraggiarsi, la scomparsa della madre.

Bernadette è un’irresistibile anti eroina: è un tipo difficile, eccentrico, una ribelle che rifiuta le convenzioni e che non ha paura di essere antipatica e rispondere a tono quando le sembra necessario. Inquieta e adorabilmente imperfetta dà voce all’istinto – che ognuno di noi ha provato almeno una volta nella vita – di fuggire da un mondo in cui ci si sente inadeguati, inseguendo un sogno di libertà. Un romanzo imperdibile anche per la vena satirica con cui descrive Seattle e il mondo degli impiegati “geek” della Microsoft.

 Maria Semple è nata in California. Ha vissuto in Spagna e in Colorado ed è figlia dello sceneggiatore Lorenzo Semple. Si è laureata nel 1986 al Barnard College. Ha scritto la serie televisiva Beverly Hills 90210 ed è stata nominata all’Emmy award nel 1997 per la sceneggiatura della serie tv Mad About You. Ha ricevuto una nomination al Writer’s Guild of America award per la serie Arrested Development. Nel 2008, ha pubblicato il suo primo romanzo, This one is mine, finalista al Pacific Northwest Booksellers Association Award. Scrive anche per il New Yorker Magazine e ha fondato una comunità letteraria, la Seattle 7 Writers: http://seattle7writers.org/
Attualmente vive a Seattle con il marito George Meyer – produttore e sceneggiatore dei Simpson –  e la figlia Poppy.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Questo non è un chick lit e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Anteprima: Dove vai, Bernadette? di Maria Semple

  1. Silvia Pareschi ha detto:

    E’ appena uscito il suo secondo libro, si intitola Today Will Be Different e secondo il NYT è altrettanto bello!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...