Grasshopper Jungle

download

Titolo: Grasshopper Jungle
Titolo originale:
 Grasshopper Jungle
Autore: Andrew Smith
Traduttore: Vanessa Valentinuzzi
Editore: Mondadori
Data di uscita: 24 maggio 2016
Prezzo:  17 €
Genere: Romanzo
Pagine: 344 pp

Grasshopper Jungle è la storia di Austin Szerba, un ragazzo della provincia americana che passa le giornate ad andare sullo skateboard insieme al suo amico del cuore, Robby. Il loro posto preferito è un vicolo, soprannominato Grasshopper Jungle, vicino al centro commerciale di Ealing, Iowa, la noiosa e fin-troppo-calma cittadina dove sono nati e cresciuti. Austin ha anche una ragazza, Shann, ma riguardo ai suoi sentimenti e alla sua sessualità è molto confuso. La ama, ma allo stesso tempo prova attrazione per Robby. Per una coincidenza, una sera, Austin e Robby assistono al furto di un misterioso oggetto, una bizzarra sfera al cui interno si trova una sostanza che trasforma gli uomini in enormi mantidi religiose pronte solo a riprodursi e mangiare in continuazione. Austin ci racconta attraverso il suo diario e i suoi disegni gli avvenimenti che condurranno lui e i suoi amici a scoprire l’inquietante laboratorio dove anni prima sono state create le mantidi religiose che stanno invadendo il pianeta. In un mondo impazzito, dove gli adulti vengono divorati da orribili mostri, saranno proprio Austin, la sua fidanzata e e Robby gli unici a tentare di fermare le spaventose creature alte quasi due metri golose di carne umana.

Grasshopper Jungle è un libro stranissimo e surreale e apocalittico, una storia di fantascienza scritta in uno stile che tanto deve a Mattatoio numero cinque di Vonnegut; ma è anche un romanzo di formazione che racconta il difficile passaggio all’età adulta e di un momento di totale confusione sessuale.

Andrew Smith ha saputo descrivere con una scrittura asciutta, fresca, scorrevole e molto incisiva l’America meno nota, quella della grande provincia, degli stati del granturco del Midwest lontani dal glamour di Los Angeles e New York. Questa è la storia di tutti gli adolescenti che si annoiano in sperdute cittadine, dove l’unica attrazione spesso è un fatiscente centro commerciale, magari pieno di negozi chiusi per via della crisi. Dove non succede mai niente. Dove tutti se ne vanno e chi rimane va avanti a forza di Xanax. Ed è anche un libro sul profondo significato dell’identità americana, una società composta da tante culture diverse che si sono appiattite e uniformate perdendo le proprie radici, tanto che finiscono a vivere in non-luoghi come Ealing.

E Austin tenta di recuperare quelle origini narrando in un diario la storia dei suoi avi – Szerba è un cognome di origine polacca – tramite commoventi digressioni sulla durezza della vita degli emigrati. L’umiliazione e la perdità di identità li attendono già all’arrivo a Ellis Island, quando gli agenti della dogana gli cambiano il cognome, a loro giudizio troppo complicato e bizzarro, togliendo le consonanti in più. Grasshopper Jungle ci racconta il senso di esclusione di chi lascia il proprio Paese per cercare fortuna e approda in un posto dove nulla gli appartiene culturalmente. Ci mostra i sacrifici fatti per ritagliarsi un piccolo spazio, per imparare una nuova lingua e, quindi, un nuovo modo di pensare. Un tema attualissimo in un Paese come il nostro che affronta quotidianamente (male, in modo goffo e senza aiuto) il flusso migratorio. E poi c’è l’aspetto più interessante del romanzo: la sensazione che ha il protagnista di sentirsi sempre ai margini del mondo; non solo per via delle sue origini o perché sente che Ealing è troppo piccola per le Grandi Speranze di un adolescente, ma anche per via della confusione sessuale che lo porta continuamente a chiedersi: chi sono io? Una buona domanda che non bisognerebbe mai smettere di farsi. E che ci aiuta a capire che non c’è cosa più normale dell’essere diversi.

Tradurre questo libro è stata una splendida avventura, un viaggio nel cuore dell’America, nelle incertezze dell’adolescenza, ma anche un’occasione per lasciarmi contagiare dalla grande energia di Austin e Robby, due eroi come tutti.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Young adult e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Grasshopper Jungle

  1. wwayne ha detto:

    Rieccomi! A proposito di libri strani, ti consiglio caldamente quest’altro splendido romanzo di fantascienza: https://wwayne.wordpress.com/2014/04/07/giulio-cesare-cyberpunk/. Lo conoscevi già?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...